Follow by Email

mercoledì 12 febbraio 2014

Primo soccorso per il dolore al coccige

Il miglior primo soccorso è evitare ciò che provoca il dolore. Purtroppo questo significa evitare di sedersi ed è molto difficile da fare, soprattutto se si spera che si tratti solo di un piccolo problema che andrà via da solo e non si vuole farne un polverone. Ma vale davvero la pena di provare. Ogni volta che ci si siede si sta aggravando il danno. Se si continua come prima, ci si comporta come un corridore che si è slogato una caviglia ma insiste sulla necessità di continuare a correre.

Se dovete sedervi, un cuscino con una fessura tagliata sotto il coccige può aiutare. Iniziate subito - non aspettate di essere disperati.

Alcuni medici consigliano il ghiaccio per ridurre l'infiammazione. Provate se funziona per voi. Alcune persone trovano che una borsa di acqua calda o un cuscinetto riscaldato alleviano il loro dolore. Il medico può anche prescrivere farmaci antinfiammatori (FANS). Diverse persone hanno riferito che le supposte di diclofenac, un antinfiammatorio, aiutano con il dolore. Se si utilizzano farmaci per alleviare il dolore, è necessario stare attenti a non usarli per mascherare il dolore, stando seduti più a lungo e aggravando la causa del dolore.

Se il danno è minore e si è fortunati, il dolore può scomparire senza ulteriori cure.

Visita medica

Molti di noi nascondono il dolore nella vita quotidiana e continuano a sedersi anche se fa male. Ma se si nasconde il dolore al dottore, egli presumerà che non fa molto male. Se fa male sedersi, state in piedi nella sala d'attesa e nello studio del medico. O mettete due sedie una accanto all'altra e sedetevi sopra il divario tra di loro. Se anche i piedi vi fanno male, chiedete al medico se potete sdraiarvi sul suo lettino durante la visita. Non esagerate i vostri sintomi ma non li sminuite neppure.

Prima di andare dal medico, controllate la sezione delle indagini, in modo da poter discutere gli esami che il medico potrebbe prescrivere. Il medico può mandarvi da uno specialista, di solito un ortopedico, a volte un neurologo o uno specialista della colonna vertebrale.

Esami

La maggior parte degli esami effettuati dai medici non sono di grande aiuto, se non per escludere il cancro come causa del dolore. Ci sono due test, l'iniezione di anestetico locale e le radiografie dinamiche in piedi/seduti, che sono veramente utili per trovare la causa del dolore. Purtroppo molti medici non hanno familiarità con questi esami e dunque bisogna essere molto convincenti per riuscire ad ottenere gli esami importanti.

Diario del dolore

Purtroppo si può soffrire di questo dolore per lungo tempo e provare tanti trattamenti diversi. E' di grande aiuto tenere un diario sull'intensità dei sintomi, sui farmaci o sulle cure fatte (compresi i 'trattamenti alternativi '), il loro impatto e gli effetti collaterali, le visite ai medici e quello che hanno detto, e qualsiasi altra cosa che possa essere rilevante. Sono addirittura arrivato a stampare una pagina con la storia del mio dolore e l'ho presentata a tutti i medici da cui sono stato.

http://www.coccige.it/treatmen/first.htm

Nessun commento:

Posta un commento