Follow by Email

mercoledì 18 dicembre 2013

Controlla il tuo bimbo con lo Smartphone

imageDa oggi si può monitorare il bebè, mentre dorme, comodamente dallo smartphone. Il nuovo calzino elettronico dal nome “Owlet Vitals Monitor”, sviluppato dagli studenti della Brigham Young University, viene fatto indossare al bambino e controlla dettagliatamente il suo stato di salute. “Monitora i parametri vitali del piccolo, quali battito cardiaco, livelli di ossigeno, temperatura corporea e sarà in grado di rilevare anche la qualità del sonno e la posizione assunta mentre dorme” ha spiegato Jordan Monroe, co-fondatore della società che ha realizzato il dispositivo. Il calzino ‘wi-fi’ riesce a comunicare ai genitori, 24 ore su 24, anche se il bambino ha bisogno di attenzioni. “Se il bimbo rotola a pancia in giù mentre dorme, il dispositivo avvisa i genitori, tramite una notifica, di andarlo a girare” ha concluso Monroe. Anche Jacob Colvin, studente della Brigham Young University e padre di due bambini, ha commentato l’innovativo calzino “la nostra speranza è dare ai genitori il tempo di reagire e vedere se c’è qualcosa che non va prima che sia troppo tardi”. Il calzino, messo a punto da un’azienda statunitense, può essere indossato da bambini fino a 12 mesi di età e funzionerà inviando i dati sullo smartphone dei genitori in tempo reale, sfruttando la connessione wi-fi. Il dispositivo, che si presenta ipoallergenico e resistente all’acqua, non solo avvisa i genitori per i casi di emergenza, ma costituisce un’ampia banca dati. I genitori saranno più tranquilli perché potranno usufruire di diagnosi in tempo reale e conservare la lista di dati e grafici per le visite dal dottore. Ma “Owlet Vitals Monitor” sarà utile anche per i ricercatori, che potranno esaminare un gran numero di dati infantili capendo quali sono le cause di morte improvvisa tra i più piccoli e migliorando la salute dei bambini di tutto il mondo. Non sono mancate, però, preoccupazioni sulle onde omesse. Monroe ha commentato , tuttavia, “il telefonino che si ha sempre in tasca provoca più danni”. Il segnale che proviene dal dispositivo è infatti un centesimo rispetto a quello di un comune cellulare. L’unico problema rimane, dunque, fare attenzione che il bambino non si sfili il calzino muovendo i piedi. Ma non vanno tralascurate, nemmeno, le possibili implicazioni psicologiche e sociali dell’utilizzo di questo dispositivo: il calzino wifi non va inteso, infatti, come un sostituto delle attenzioni dei genitori. Secondo gli ultimi studi, molti disturbi psicologici, che poi diventano fisici (come i disturbi dell’alimentazione) derivano proprio da una carenza di accudimento tattile nella primissima infanzia. Il dialogo, soprattutto tattile, che si instaura con la madre durante i primi mesi di vita, ha un valore terapeutico e formativo per il bambino e non può essere sostituito da nessun surrogato tecnologico. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/salute-ricerca-bambini-a747f4c3-8525-4d3a-9441-c25063e34a8a.html#sthash.LS2ipGzg.dpuf

Nessun commento:

Posta un commento