Follow by Email

lunedì 21 gennaio 2013

Istituto nazionale tumori Regina Elena-San Gallicano: primo centro italiano contro l'HIV

(Adnkronos Salute) - Un centro polispecialistico con una 'task force' mutidisciplinare di esperti per battere l'Hpv, il papilloma virus umano. E' la struttura 'Hpv-Unit' inaugurata oggi a Roma all' Istituto nazionale tumori Regina Elena-San Gallicano, ed e' il primo centro di questo tipo in Italia. L'obiettivo della speciale unita' e' la prevenzione, la diagnosi e la terapia, ma soprattutto l'informazione alla popolazione e ai medici sul virus e le sue correlazioni. ''Ginecologi, dermatologi, proctologi, otorini - spiega Luciano Mariani, coordinatore del Centro multidisciplinare per lo studio del papilloma virus umano - qui lavorano insieme per essere un punto di riferimento in Italia per le patologie legate all' Hpv: tumori, infezioni e condilomi''.

''L'incidenza oggi dell'Hpv e' attorno al 10-15% per la popolazione - afferma Mariani - mettendo dentro tanto i genotipi virali ad alto rischio che quelli meno potenti. Con un'incidenza cosi' importante il principio della vaccinazione e' fondamentale. Non solo -prosegue - per l'adolescente ma anche per la donna sessualmente adulta fino a 45 anni, perche' noi qui utilizziamo il vaccino quadrivalente''.
''L'Hpv-Unit e' un esempio vincente di collaborazione - affermano Aldo Di Carlo e Ruggero Ven 18 gen 2013 Maria, direttori scientifici rispettivamente dell'Istituto San Gallicano e del Regina Elena - tra i laboratori di ricerca e una rara molteplicita' di strutture cliniche. Obiettivo prioritario del gruppo multidisciplina e' quello di fornire percorsi clinico-diagnostici e terapeutici di elevata eccellenza, nonche' painificare studi scientifici ed epidemiologici''.

Nessun commento:

Posta un commento