Follow by Email

sabato 1 settembre 2012

La Gruenenthal, azienda tedesca produttrice del talidomide, dopo oltre cinquant'anni ha presentato le sue scuse alle persone colpite dagli effetti collaterali del farmaco

(TMNews) - La Gruenenthal, azienda tedesca produttrice del talidomide, dopo oltre cinquant'anni ha presentato le sue scuse alle persone colpite dagli effetti collaterali del farmaco, che causava gravi malformazioni nei nascituri. Come riporta il quotidiano britannico The Independent migliaia di bambini morirono prima di compiere un anno di età ma i sopravvissuti sono circa 12mila. Secondo le fondazioni che si occupano delle vittime le scuse sono puramente strumentali e sono state presentate soprattutto perché alcuni pazienti australiani si sono rivolti in tribunale per ottenere un indennizzo.

Una di questi, Lynette Rowe, nata 50 anni fa senza braccia e senza gambe perché la madre assunse talidomide in gravidanza, ha ottenuto un risarcimento multimilionario ed è alla guida delle class action per i cittadini australiani e neozelandesi nati fra il 1958 e il 1970 con difetti congeniti legati all'assunzione del sedativo.

Nessun commento:

Posta un commento