Follow by Email

domenica 27 maggio 2012

Farmaci anti-infiammatori contro la Malaria

Nuovi farmaci anti-infiammatori non steroidei potrebbero migliorare la sopravvivenza dei malati di forme gravi di malaria. E' quanto hanno dimostrato i ricercatori del Walter and Eliza Hall Institute di Parkville, in Australia. Una nuova classe di agenti anti-infiammatori chiamati peptidi IDR (innate defense regulator, cioe' regolatore di difesa innata) possono contribuire a aumentare la sopravvivenza dei pazienti malarici se combinati con i farmaci tradizionali, impedendo danni irrevocabili a cervello e tessuti. Un gruppo di ricercatori dell'istituto australiano guidato Louis Schofield e gestito da Ariel Achtman e Sandra Pilat-Carotta ha dimostrato che molti dei farmaci utilizzati contro la malaria non sono efficaci nel prevenire danni ai tessuti che derivano dalla risposta immunitaria. "Le forme piu' gravi di malaria come quella cerebrale sono in realta' il risultato dei tentativi del sistema immunitario di combattere l'infezione, causando pero' danni collaterali", ha detto Achtman. Nella ricerca, pubblicata sulla rivista 'Science Translational Medicine', il team ha utilizzato un approccio che ha combinato farmaci che inibiscono l'infiammazione potenzialmente dannosa con agenti antimalarici che combattono il parassita su topi infetti, dimostrando che una nuova classe di farmaci potrebbe prevenire l'infiammazione cerebrale e migliorare la sopravvivenza. La malaria uccide fino a un milione di persone nel mondo ogni anno, soprattutto bambini sotto i cinque anni e donne incinte .
http://www.agi.it/salute/notizie/201205261256-hpg-rsa1026-malaria_nuovi_farmaci_antinfiammatori_migliorano_sopravvivenza

Nessun commento:

Posta un commento