Follow by Email

domenica 25 marzo 2012

Spray rigenerativo contro ustioni e vitiligo

Valutare efficacia e potenzialità di un nuovo medical device alla luce delle evidenze scientifiche acquisite nell'ambito del trattamento di ustioni, ulcere, cicatrici e vitiligine; condividere le esperienze di pratica clinica per consolidare e favorire la formazione di specifici expertise nella rigenerazione cutanea autologa, e favorire la creazione di un network professionale. Sono gli obiettivi del primo simposio mondiale in tema di rigenerazione cutanea autologa, in corso oggi a Roma fino alle 16.00, dove viene presentato lo spray rigenerativo cutaneo Recell, di Avita Medical, che arriva in Italia.

All'incontro di oggi stanno partecipando 80 specialisti di chirurgia plastica, dermatologia e chirurgia vascolare. Recell impiega cellule autologhe da un piccolo prelievo bioptico. Una singola applicazione spray ricostituisce la struttura cutanea. Nella routine ambulatoriale, in assenza di costi extra e in soli 30 minuti si coprono lesioni estese 80 volte più della superficie bioptica.

"E' un trattamento che, in base ai risultati avuti finora, varierà molto l'approccio del chirurgo nel trattamento dell'ustionato - spiega Marco Palombo, responsabile del Centro ustioni e chirurgia plastica dell'ospedale S. Eugenio-Cto di Roma - Non abbiamo più la necessità di dover togliere ampie zone di tessuto autologo per poter coprire le aree in cui c'è una perdita di sostanza completa, dovuta alle ustioni".

"Utilizzando un piccolo prelievo autologo riusciamo a coprire ben 360 centimetri quadrati di cute lesa, in un tempo estremamente breve: 7 giorni. Ci sono, dunque, una ripresa più veloce e minore sofferenza per il paziente".

"L'utilizzazione della sospensione di cellule epidermiche è una metodica che si è sviluppata in diversi Paesi - aggiunge Mauro Picardo, responsabile del Laboratorio di fisopatologia cutanea dell'Istituto dermatologico San Gallicano Irccs di Roma - Per esempio nel trattamento della vitiligine si è visto che effettivamente è un approccio terapeutico valido, se viene però correttamente valutato e selezionato il paziente a cui effettuare il trapianto".

"Un kit come il prodotto presentato oggi - aggiunge - da' alcuni vantaggi: la possibilità di fare tutto in ambulatorio senza dover avere alle spalle un laboratorio che faccia queste preparazioni; inoltre permette di utilizzare una standardizzazione in quanto i tempi, la temperatura e le quantità di sostanze che servono per isolare le cellule sono già predefinite e questo consente, quindi, una facile ripetibilità", conclude.

http://www.adnkronos.com/IGN/Daily_Life/Benessere/Medicina-contro-ustioni-e-vitiligo-arriva-anche-in-Italia-spray-rigenerativo_313126608634.html

Nessun commento:

Posta un commento