Follow by Email

lunedì 12 marzo 2012

Estratto di Pino per la Menopausa

I ricercatori, coordinati dal dottor Gianni Belcaro, hanno coinvolto nello studio 70 donne di età compresa tra i 40 e i 50 anni, in perimenopausa  – condizione che comprende gli anni prima e dopo l’ultimo ciclo mestruale. È anche una condizione che si può manifestare nelle donne al di sotto o appena sopra i 40 anni e che causa una menopausa precoce.
Le partecipanti allo studio sono poi state suddivise a caso in due gruppi per ricevere un’integrazione di Pycnogenol o un placebo – nel caso del gruppo di controllo.
Al gruppo Pycnogenol ne sono stati somministrati 100 mg al giorno in totale, suddiviso in due assunzioni da 50 mg cadauna, e per un periodo di otto settimane.
Prima, durante e dopo il periodo di studio, tutte le volontarie sono state sottoposte a una serie di esami atti ad accertare i livelli di stress ossidativo (per mezzo di esami del sangue), i sintomi e i segni distintivi della menopausa. A questi – 33 in totale – è stato dato un punteggio in base al valore che partiva da zero, caratterizzato dall’assenza di sintomi a un massimo di 4, caratterizzato dalla presenza grave di sintomo e segni.
Le analisi condotte hanno permesso ai ricercatori di appurare come nel gruppo Pycnogenol i sintomi e i segni della perimenopausa fosse sostanzialmente migliorati, rispetto alle appartenenti al gruppo di controllo. In particolare le donne del gruppo Pycnogenol hanno beneficiato di una riduzione delle vampate di calore, della sudorazione notturna, degli sbalzi di umore, delle irregolarità del periodo, della perdita di libido e secchezza vaginale.
Il trattamento con l’estratto di corteccia di pino marittimo francese ha anche mostrato di regolarizzare il battito cardiaco, ridurre il gonfiore e i problemi digestivi.
L’osservazione completa degli esami condotti ha mostrato che l’integrazione di questo estratto ha ridotto i livelli di stress ossidativo, nelle donne che lo hanno assunto. Inoltre, le proprietà benefiche sulla salute del cuore sono da tenere in conto per le donne in menopausa che sono più esposte al rischio di patologie cardiovascolari.
«Come evidenziato da questo studio, lo Pycnogenol può senza dubbio rappresentare una base molto efficace, quale supplemento giornaliero alimentare per le donne in menopausa, grazie alla sua vasta gamma di benefici per la salute – conclude il dottor Belcaro – inclusi i benefici cardiovascolari e la capacità comprovata Pycnogenol per abbassare la pressione sanguigna».http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/medicina-naturale/articolo/lstp/445990/

Nessun commento:

Posta un commento