Follow by Email

mercoledì 7 marzo 2012

Decalogo per evitare il soffocamento accidentale nei bambini

Il soffocamento da cibo o da corpi estranei e il nemico numero uno dei bambini: una strage silenziosa, che costituisce la prima causa di morte nella fascia di eta' 5-9 anni e la seconda in quella sotto i 4 anni.
  Lo sottolinea Giuseppe Di Mauro, Presidente della societa' di pediatri SIPPS.
Solo pochi giorni fa l'ultimo caso: un bambino soffocato da un pezzo di wurstel a Foggia. In molti casi, queste "stragi silenziose" potrebbero essere evitate, se venissero messe in pratica maggiori misure preventive. Per questo motivo, la Societa' italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ha diffuso un elenco di consigli utili allo scopo di sensibilizzare i pediatri e le famiglie verso una maggiore conoscenza del problema.
 I soffocamenti - sottolinea Angelo Milazzo, pediatra e componente della Segreteria regionale SIPPS-Sicilia - avvengono solitamente per introduzione accidentale nelle vie respiratorie di oggetti di piccole dimensioni. La penetrazione di questi oggetti nel laringe, nella trachea, ma anche nei grossi bronchi puo' ostacolare drammaticamente la normale respirazione. In caso di introduzione di acqua o di grosse quantita' di liquidi, si tratta di annegamento.
 I sintomi fondamentali del soffocamento- prosegue il Dottor Angelo Milazzo - sono rappresentati da tosse stizzosa, difficolta' respiratoria, colorito cianotico, grosse difficolta' a piangere e a parlare.
Il vomito puo' aggravare la situazione, predisponendo all'inalazione del materiale. Se l'ostruzione e' particolarmente grave, si puo' determinare la perdita di coscienza e la morte.
Ecco quindi le principali regole da seguire:
Non introdurre alimenti solidi prima che il bambino sia veramente in grado di masticare bene e di deglutire; Fare molta attenzione a noccioline, caramelle, parti di cibo;
 Giocattoli o altri oggetti destinati ai bambini di eta' inferiore ai 10 mesi e le relative parti staccabili devono avere dimensioni tali da non passare attraverso una sagoma di mm.30x 50;
 Giocattoli o altri oggetti destinati ai bambini di eta' inferiore ai 36 mesi e le relative parti staccabili non devono poter entrare in un cilindretto del diametro di 31,7 mm.;
Al di sotto dei 4 anni, bisogna evitare il contatto con bottoni, spille, biglie,giochi smontabili, orecchini, aghi, parti smontabili, monete.
 Non si deve mai lasciare a portata di bimbo tutto cio' che si utilizza per cucire. Bisogna evitare il contatto con palline di polistirolo e con perline;
 Se si verifica il soffocamento, chiamare immediatamente il 118 e nel frattempo, effettuare le manovre elementari di soccorso;
I genitori devono essere istruiti sulle piu' elementari manovre di: posizionamento, apertura delle fauci, disostruzione del cavo orale e delle prime vie aeree.
 Tutte le manovre devono essere finalizzate a favorire la "risalita" e l'espulsione del corpo estraneo;
 Le famiglie, gli educatori e chi si prende cura dei bambini devono essere istruiti a praticare la cosiddetta manovra di Heimlich.
 Questa, consiste in una particolare compressione della "bocca dello stomaco", atta ad indurre elevazione del diaframma.Informazioni piu' dettagliate sulla manovra di Heimlich posso essere richieste al medico pediatra o a Centri medici specializzati .
http://www.agi.it/salute/notizie/201203061506-hpg-rsa1039-pediatri_soffocamento_prima_causa_morte_nei_bimbi_ecco_decalogo

Nessun commento:

Posta un commento