Follow by Email

giovedì 2 febbraio 2012

Lo zucchero 'nuoce gravemente alla salute'

Anche i pacchi di zucchero, come quelli di sigarette o gli alcolici, dovrebbero avere la scritta 'nuoce gravemente alla salute'. Lo afferma uno studio dell'universita' di San Francisco pubblicato su Nature, secondo cui i danni provocati da questo alimento sono simili a quelli dovuti all'alcolismo. Oltre a essere un fornitore di calorie, al livello consumato in occidente cambia il metabolismo, alza la pressione, altera i segnali ormonali e causa danni significativi al fegato.
Lo zucchero bianco (detto anche zucchero raffinato) è un’aggiunta che ormai siamo abituati ad utilizzare in molti cibi (dolci, macedonie, torte e via dicendo) e nella maggior parte delle bevande! A vederlo così bianco e candido ci sembra naturale e pregiato! In realtà è una delle cose più velenose al mondo! La sua pericolosità per la nostra salute origina dal modo in cui viene prodotto! La sua lavorazione lo priva di tutte le sue componenti nutritive originali e lo rende colmo di sostanze tossiche ed artificiali. Lo zucchero bianco è il risultato di un complicato e lungo processo industriale: la materia prima (barbabietola da zucchero o canna da zucchero) viene cotta con latte di calce (sì proprio quel materiale che solitamente si usa per edificare!) e perde così molte proprietà importanti come i sali minerali. La soluzione che ne risulta viene trattata poi con sostanze dannose come l’acido fosforico. Il risultato finale è uno zucchero innaturale: della materia prima iniziale è rimasto ben poco! Vitamine, sali minerali, enzimi e oligoelementi sono andati persi lasciando posto ad un prodotto che invece di “darci” ci sottrae calcio e cromo. Un’operazione, poi, attuata in questa lavorazione è quella di far passare la sostanza che diventerà zucchero bianco su carbone attivo al fine di sbiancarlo: e si legge a tal proposito su Wikipedia che “in questa applicazione viene particolarmente usato il carbone animale. Il carbone animale, noto anche come nero di ossa, è un tipo di carbone granulare prodotto bruciando in difetto di ossigeno ossa di animali. Per evitare eventuali rischi di diffusione del morbo della mucca pazza non vengono utilizzate né le ossa del cranio né quelle della colonna vertebrale”.


http://www.eticamente.net/1837/zucchero-bianco-un-vero-e-proprio-veleno.html

1 commento:

  1. Sono Laura, 38 anni, un bimbo di 6. Anch'io ho letto parecchio su questo tema...però a me le cose piacciono dolci. E molto. Riesco a trattenermi solo se quel che preparo finirà nella bocca di mio figlio…
    L’altro giorno un’amica saggia (tutti abbiamo almeno un’amica saggia) mi parla di una nuova forma di zucchero, non tossico, non infestante per il nostro corpo…. Lo trovo (mi capita in mano per caso, a dire la verità) e lo provo.
    Con questo estratto di mele ho addolcito il mio macchiato in tazza grande: SQUISITO! e indovina un po’, era a disposizione degli avventori in un bar del centro.
    Fa bene ed è biologico (mi pare), ma nessuo l’ha usato insieme a me…perchè? Per abitudine, credo, e per non consapevolezza. LO ZUCCHERO BIANCO FA MALE, anche in piccole dosi. Se però nessuno ne parla, si va avanti per inerzia.

    ps: la bustina di sciroppo di mele si chiama dolcedi, mi pare!!!

    RispondiElimina