Follow by Email

sabato 4 febbraio 2012

Cosa fare se si resta bloccati sotto la neve

Rimanere bloccati sotto la neve vittime di un incidente sullo snowboard o cadere per errore nell'acqua ghiacciata. Sono alcuni dei casi estremi affrontati nel documentario 'Freddo da morire', in onda il mercoledì 8 febbraio su Doctor's Life (canale 440 di Sky) - il primo canale dedicato ai medici e alla medicina, edito dall'Adnkronos Salute. 'Deadly Cold', questo il titolo originale, racconta in prima persona le storie di sopravvissuti alle condizioni insostenibili dell'ipotermia. "Quando il freddo intenso - avverte uno dei protagonisti - provoca elevate perdite di calore dal corpo e anche la persona più in forma può soccombere". (VIDEO)

Accanto alle testimonianze di chi è uscito vivo dall'inferno del gelo e le interviste agli specialisti che ne hanno seguito la riabilitazione, ci sarà spazio anche per le opinioni e i commenti di alcuni massimi esperti internazionali che da anni studiano le conseguenze dell'ipotermia sull'organismo umano. Come Gordon Geisbrecht, termofisiologo dell'università di Manitoba (Canada), "ho sperimentato nelle mie ricerche l'ipotermia per 32 volte - afferma l'esperto nel documentario - la temperatura più bassa raggiunta è di 31,2 gradi centigradi, il record più basso ammissibile in un ricerca scientifica".

Quello che interessa gli specialisti, che si alternano nel racconto, non sono i record della 'morte per congelamento', ma capire cosa accade al corpo umano quando prova un 'freddo da morire'. Così da studiarne gli effetti fisiologici sull'organismo ed elaborare delle contromisure da mettere in atto quando ci si trova da soli in situazioni estreme.

http://it.notizie.yahoo.com/freddo-da-morire-esperti-e-sopravvissuti-svelano-come-165200832.html

Nessun commento:

Posta un commento