Follow by Email

martedì 3 gennaio 2012

Vaccino meningite gratis in tutta Italia

Dopo un vuoto di ormai tre anni, visto che l’ultimo risale al triennio 2005-2007, potrebbe vedere la luce a breve il nuovo Piano nazionale vaccini 2012-2014, all’esame della Conferenza Stato-Regioni e che introduce una novità importante: l’estensione in tutte le Regioni della vaccinazione gratuita anti-meningite per i nuovi nati.
Un passo avanti “significativo”, afferma Paolo Bonanni, docente di Igiene all’Università di Firenze e membro della Società italiana di Igiene (Siti), che “va nella direzione dell’eliminazione delle ormai intollerabili differenze dell’offerta sul territorio”.
“La vaccinazione contro la meningite da pneumococco e meningococco C – spiega l’esperto – sarà ‘fortemente raccomandata’ ed offerta gratuitamente a tutti i nuovi nati in tutte le Regioni italiane. Oggi, molte regioni già offrono tale vaccinazione, mentre in alcune altre, come la Campania, la situazione è a macchia di leopardo. Con il nuovo Piano si sancisce dunque il diritto alla offerta gratuita in tutta Italia di questa importante vaccinazione, contro una patologia che registra ancora qualche centinaio di casi l’anno, superando le differenze territoriali”. Ed infatti il nuovo Piano punta proprio ad una maggiore equità dell’offerta, ponendosi come obiettivo, si legge nella bozza all’esame della Conferenza Stato-Regioni, la “parità di accesso alle prestazioni vaccinali da parte di tutti i cittadini” e “l’armonizzazione delle strategie vaccinali”. Un obiettivo, afferma Bonanni, “contraddetto però per quanto riguarda la vaccinazione anti-varicella, il cui utilizzo viene invece limitato a livello nazionale agli adolescenti ‘suscettibili’, rimandando l’estensione a tutti i nuovi nati al 2015”. Ciò, nonostante sette Regioni, precisa, “abbiano già programmi universali di vaccinazione anti-varicella”.
Altro aspetto critico del nuovo Piano, secondo l’esperto, è la “mancanza di un calendario delle vaccinazioni per l’adulto”. Il calendario per gli adulti, osserva Bonanni, “è previsto in molti paesi. Bisogna cioè diffondere la consapevolezza che la vaccinazione è importante anche per la popolazione sana”.
Nel Piano – che indica le azioni comuni a livello nazionale, mentre saranno le Regioni a deciderne le modalità applicative concrete sul proprio territorio – è inoltre confermata la vaccinazione gratuita per le ragazze dodicenni contro il papilloma virus – Hpv, e restano obbligatorie le vaccinazioni contro difterite, tetano, poliomielite ed epatite B.
“È fondamentale approvare il nuovo piano al più presto – afferma Bonanni – poiché l’assenza di un Piano nazionale ha portato in questi anni a conseguenze dannose per la Sanità, poiché ogni Regione si è orientata autonomamente e ciò ha creato una vera ‘Babele’ in questo settore”. Il punto, osserva, è che “il federalismo sanitario nel campo delle vaccinazioni è deleterio: le regioni hanno infatti continuato a decidere in ordine sparso su modalità organizzative, calendari e oneri per i cittadini. Di qui la necessità di un’offerta omogenea”.
Infine, dalla Siti arriva una richiesta precisa: “Il ministro della Salute ri-istituisca finalmente un organismo indispensabile e assente da troppo tempo: un nuova Commissione nazionale per le vaccinazioni”.
http://www.sanitaincifre.it/2011/12/vaccino-anti-meningite-piano-nazionale-sara-gratis-in-tutta-italia/

Nessun commento:

Posta un commento