Follow by Email

mercoledì 18 gennaio 2012

Studio inglese getta dubbi sull’efficacia del Tamiflu

Prodotto in milioni di dosi nel 2009, per far fronte a una possibile pandemia di influenza, non sarebbe così efficace come sostiene la Roche, la casa farmaceutica che lo ha creato: è quanto pubblica il quotidiano britannico The Independent. La Cochrane Collaboration - Ong indipendente che studia i risultati dei test clinici - pubblicherà domani uno studio nel quale afferma che la Roche ha ostacolato in tutti i modi i tentativi di ottenere i dati sulla base dei quali ha deciso di mettere in commercio il medicinale. Il solo servizio sanitario nazionale britannico ha investito milioni di euro per acquistare scorte di Tamiflu "sulla sola base di uno studio che presentava i risultati di 12 test clinici, due soli dei quali sono stati pubblicati", come spiega l'ong; anche l'Agenzia del Farmaco europea avrebbe avuto a disposizione solo una parte dei test prima di autorizzare il medicinale, circostanza smentita dalla casa farmaceutica.http://notizie.tiscali.it/articoli/scienza/12/01/pandemie-nina.html?scienza

Nessun commento:

Posta un commento