Follow by Email

martedì 24 gennaio 2012

Posticipato sciopero dei medici

Cambiano le date dello sciopero dei medici di medicina generale, dell'ex guardia medica e dell'emergenza territoriale per difendere l'autonomia dell'Enpam, messa a rischio dalle misure previste nella manovra del Governo Monti. Lo comunica in una nota la Fimmg (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale). Una variazione necessaria "per adeguarsi al rispetto delle norme vigenti". Questo dal momento che l'Accordo collettivo nazionale per la medicina generale "considera il sabato giorno lavorativo, prevedendo l’attività del medico di medicina generale sia in termini di disponibilità per le visite domiciliari che di possibile attività ambulatoriale". Le modalità dello sciopero dunque, nel rispetto della normativa vigente, saranno così articolate: per medici di medicina generale del settore di assistenza primaria si prevede la chiusura di tutti gli studi il 9 e 10 febbraio dalle ore 8.00 alle ore 20.00. I medici garantiranno, quali prestazioni indispensabili, visite domiciliari urgenti, visite in assistenza programmata a pazienti terminali e prestazioni di assistenza domiciliare integrata (Adi). Per i medici di continuità assistenziale (ex guardia medica) l'astensione dal lavoro sarà dalle ore 10.00 del giorno 11 febbraio alle ore 20.00 del giorno 12 febbraio. "Saranno garantite le prestazioni indispensabili secondo quanto previsto dal comma 4 dell’articolo 31 Acn vigente". Per i medici di emergenza sanitaria l'astensione dal lavoro scatterà dalle ore 8.00 del giorno 11 febbraio alle ore 20.00 del giorno 12 febbraio. Saranno garantite le prestazioni indispensabili. I medici dei servizi territoriali, infine, incroceranno le braccia dalle ore 8.00 alle ore 20.00 del 9 febbraio e del 10 febbraio, garantendo le prestazioni indispensabili. L'azione di protesta, ricorda Fimmg, si pone l'obiettivo di ottenere la modifica del decreto 'salva Italia' in modo da consentire alle casse previdenziali private, in particolare all'Enpam, "a possibilità di attingere, sia pure in maniera regolamentata e non strutturale, al patrimonio accantonato dall’Ente senza alcun contributo dello Stato, e tempi adeguati per la formulazione di bilanci tecnici di durata superiore a 30 anni". Altre giornate di sciopero saranno proclamate a seguire nelle settimane e mesi successivi, "fino all'ottenimento di un'adeguata risposta da parte del Governo". http://www.adnkronos.com/IGN/Daily_Life/Benessere/Sanita-Fimmg-cambiano-le-date-dello-sciopero-dei-medici_312881603381.html

Nessun commento:

Posta un commento