Follow by Email

venerdì 27 gennaio 2012

1 donna su 10 ha problemi alla Tiroide

Nella vita di una donna fertile si possono frequentemente riscontrare alterazioni della funzione tiroidea dalla fase preconcezionale sino al post-partum. Si calcola che almeno una donna su 10 abbia o sviluppi problemi tiroidei in concomitanza con il periodo gravidico e post-gravidico. Questi temi verranno discussi da illustri esperti endocrinologi e ginecologi nel Seminario scientifico "Tiroide e Gravidanza" che avrà luogo domani, sabato 28 gennaio, presso il Policlinico A. Gemelli di Roma, promosso da Alfredo Pontecorvi, Ordinario di Endocrinologia e direttore dell'Unità operativa di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo del Gemelli, e da Aldo Pinchera, Ordinario di Endocrinologia e Direttore della Divisione di Endocrinologia dell'Università di Pisa. "Sono numerose le donne che intraprendono la gravidanza non sapendo di essere affette da patologie della tiroide. E numerosi sono i casi di coppie che, ricercando una gravidanza, riscontrano una infertilità legata ad alterazioni della funzione tiroidea in uno dei due partner" spiega Pontecorvi. "E' quindi necessario effettuare una valutazione della funzione tiroidea nella coppia desiderosa di gravidanza". Devastanti sono gli effetti di una carenza dell'ormone tiroideo nelle prime fasi della vita o durante la gravidanza: "Circa un neonato su 3000 nasce con una grave malformazione della tiroide che provoca una condizione di ipotiroidismo congenito: se la diagnosi non viene effettuata entro il primo mese di vita si producono gravi ed irreversibili danni cerebrali che causano un severo quadro neuro-psichiatrico noto come cretinismo" sostiene Pinchera. (AGI) .

Nessun commento:

Posta un commento