Follow by Email

mercoledì 21 settembre 2011

Campagna prevenzione oculistica per i bambini

''Vedere meglio per vivere meglio''.

Questo il nome della campagna di medicina preventiva oculistica pediatrica presentata oggi a Roma da Assilt, Associazione per l'assistenza sanitaria integrativa ai lavoratori delle aziende del Gruppo Telecom Italia. Si tratta di un'indagine di medicina preventiva oculistica in eta' pediatrica degli ultimi anni che vedra' coinvolti oltre 2.000 medici oculisti e 31.000 bambini e ragazzi di eta' compresa tra i 4 e i 14 anni.

Tutti coloro che aderiranno all'iniziativa saranno visitati gratuitamente e capillarmente sul territorio nazionale da medici specialisti, grazie ad un accordo con la societa' Previmedical, che gestisce servizi per la Sanita' Integrativa. I medici effettueranno un esame accurato dell'apparato visivo e nel caso in cui dovessero rendersi necessari ulteriori accertamenti, sempre attraverso l' Assilt, il paziente sara' sottoposto alla valutazione di specialisti appartenenti a Centri Clinici di alta qualifica (come ad esempio l'Unita' operativa oculistica dell'Universita' di Tor Vergata-Roma) fino al raggiungimento della diagnosi e della relativa cura.

Obiettivo della campagna e' prevenire l'insorgenza o l'aggravamento di patologie oculari e contestualmente analizzare, attraverso un campione di popolazione cosi' vasto, i dati sulla salute oculare della popolazione.

La campagna e' stata illustrata dal prof. Ferdinando Di Orio, Rettore dell'Universita' dell'Aquila ed epidemiologo, dal prof. Carlo Nucci, dell'Unita' Operativa Complessa di Oculistica del Policlinico universitario di Tor Vergata insieme ai dirigenti Assilt che in questa campagna investira' circa 3 milioni di euro.

''Pur se indirizzata solo ai figli degli associati e' una campagna di dimensioni assolutamente enormi - afferma il Rettore dell'Aquila, Di Orio - anche se confrontata ai grandi screening del passato. Si tratta di un segnale molto importante per un paese che e' una delle maglie nere in Europa per la medicina preventiva, lontanissimo dai Paesi Scandinavi, Germania e Francia, dove funziona come efficace strumento per la tutela della salute dei cittadini oltre che a premettere ingenti risparmi sulla spesa sanitaria''. http://www.asca.it/

Nessun commento:

Posta un commento