Follow by Email

martedì 30 agosto 2011

Meno fame se aumenta apporto radicali liberi

Se i livelli dei radicali liberi nell'ipotalamo salgono, diminuisce la sensazione di fame: e' quanto emerge da uno studio pubblicato su Nature Medicine dai ricercatori della Yale School of Medicine (Usa) secondo cui la nuova scoperta potrebbe aiutare a mettere a punto, in futuro, una nuova strategia per contrastare l'obesita'.

Lo studio e' stato condotto su un gruppo di topi obesi: i ricercatori hanno dimostrato che l'aumento dei livelli di radicali liberi e' collegato all'incremento della presenza dell'ormone leptina e del glucosio - che normalmente aumentano dopo mangiato - responsabili della diminuzione dell'appetito. Nuovi studi dovranno ora essere condotti per cercare di ridurre al minimo gli effetti collaterali: ''Da un lato - spiega Tamas Horvath, direttore dello Yale Program on Integrative Cell Signaling and Neurobiology of Metabolism - e' necessario disporre di queste molecole di 'segnalazione' per smettere di mangiare. Dall'altra parte, pero', i radicali liberi possono danneggiare le cellule e promuovere l'invecchiamento''.
http://www.asca.it/

Nessun commento:

Posta un commento